Lago Serrù sopra Ceresole Reale

2019: Ceresole Reale nel mondo con lo sport

Il 2019 sarà per Ceresole Reale un anno indimenticabile. La Perla del Gran Paradiso sarà infatti impegnata ad ospitare due eventi sportivi di grande rilievo internazionale: uno dei più attesi arrivi di tappa del Giro d’Italia al lago Serrù e una gara del Mondiale Sky Running. Andiamo a scoprirli insieme.

Arrivo di tappa del Giro d’Italia

Il primo appuntamento è previsto per il 24 maggio, quando la tappa n. 13 del Giro d’Italia arriverà al Lago Serrù nel Comune di Ceresole Reale. I ciclisti più famosi percorreranno questa tappa di alta montagna con 3 GPM duri con partenza da Pinerolo (TO), attraversando il basso Canavese e l’intera valle Orco per raggiungere l’incantevole scenario del lago Serrù (2275 metri), nel Parco Nazionale Gran Paradiso, dove è posto l’arrivo. Per salire a Ceresole Reale gli atleti percorreranno quella che per gli abitanti di Ceresole ormai è la “vecchia strada”, affrontando pendenze fino al 14/15%. Il paese ovviamente è già da tempo in fermento e sta lavorando per organizzare al meglio questo evento.

Diga di Ceresole Reale in Rosa
Diga di Ceresole Reale illuminata di rosa (c) Ufficio Turismo Ceresole Reale

 

Un evento all’insegna del rispetto della natura

Per l’arrivo del Giro d’Italia in un Parco Nazionale non è stato sottovalutato l’impatto ambientale. Sarà una tappa all’insegna del rispetto della natura e degli ecosistemi sensibili dell’area del Gran Paradiso. Nella zona d’arrivo l’accesso sarà limitato con divieto per mezzi, camper e tende: si potrà salire soltanto a piedi o in bicicletta. Saranno previste una serie di aree ecologiche presidiate da operatori e con una serie di ulteriori misure studiate nell’ambito del progetto “Ride Green” si realizzerà un evento che vuole fungere come esempio da esportare per altre realtà simili.

Gli obiettivi del Ride Green sono :
– raccolta differenziata
– utilizzo di materiale biodegradabile
– avvio a riciclo dei materiali raccolti
– upcycle
– sensibilizzare e comunicare

Un evento all’insegna del rispetto della natura

Un altro importante progetto di sensibilizzazione legato alla tappa del Giro d’Italia sarà Biciscuola, un’iniziativa di RCS Sport, il cui obiettivo è quello di incentivare i giovani studenti all’utilizzo della bicicletta, un mezzo di trasporto e uno sport che rispetta l’ambiente che ci circonda. I temi di Biciscuola sono educazione ambientale e mobilità sostenibile, educazione alimentare ed educazione stradale.

Royal Ultra Sky Marathon a luglio

Il secondo grande evento mondiale del 2019 sportivo di Ceresole Reale è previsto il 21 luglio, con l’arrivo dell’ottava edizione della Royal Ultra Sky Marathon, una delle gare del Mondiale Sky Running. 400 atleti provenienti da tutto il mondo percorreranno 55 km e più di 4000 m di dislivello immersi nella natura tra panorami mozzafiato del Parco Nazionale del Gran Paradiso. Si parte dalla diga di Teleccio nell’incontaminato Vallone di Piantonetto e si percorre il tracciato della rete delle Strade Reali di Caccia del Gran Paradiso. Gli atleti sono attesi da passi ancora innevati, camosci, stambecchi e gipeti, pietraie alternate a pascoli e prati in fiore con vista sulle vette del Gran Paradiso (4061 metri) e delle Levanne (3619 metri). Il traguardo è previsto sulls sponde del lago di Ceresole Reale.

Royal Ultra Sky Marathon
Royal Ultra Sky Marathon – Ceresole Reale (c) iancorless.com_GranParadiso

Un Perla delle Alpi che crede nello sport

Così Andrea Basolo, Sindaco di Ceresole Reale, commenta questi due grandi appuntamenti:
Concludere con la tappa del Giro d’Italia e con la Royal Ultra Sky Marathon costituisce per me la più bella fine di un mandato da Sindaco che crede fermamente nella forza dello sport per il rilancio di Ceresole Reale.
In bocca al lupo dunque a Ceresole Reale per questi due eventi mondiali e complimenti per l’impegno massimo ad utilizzarli come volano per accrescere la sensibilità ambientale del vastissimo pubblico internazionale che con il Giro d’Italia e la Royal Ultra Sky Marathon conoscerà questo territorio tanto sensibile quanto straordinario.

 

Pubblicato da Carlo

Carlo

Gira le Alpi in sandali, calzini e maglietta. Grande conoscitore di salumi transalpini, ama la montagna e le sue genti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *