Pista World Cup Cogne

Atleta per un giorno sulla pista della Cross-Country Ski World Cup a Cogne

Chissà cosa si prova al cancelletto di partenza di una gara di Coppa del Mondo di sci di fondo? Quali sono le paure e le sensazioni che ogni atleta cela dietro una tuta che porta i colori della propria nazione? Ci sono gli atleti veterani, quelli su cui la pressione è maggiore e poi ci sono i più giovani, sui quali sono riposte le speranze del futuro dello sci.
Quest’anno, fra pochi giorni, una tappa della Ski World Cup di sci nordico verrà ospitata dal mio paese: Cogne.


I ricordi di bambina, quando quest’evento aveva interessato la nostra località, sono ben nitidi nella mia memoria. Ricordo quell’aria internazionale che si respirava per le vie, i colori delle tute degli atleti e la grande attesa per pochi minuti di gara da osservare con gli occhi spalancati, per seguire i miei beniamini dello sci. Quest’anno quella magia invaderà nuovamente le vie di Cogne.
La pista è pronta, 5 km di pura adrenalina dove ogni partecipante darà il meglio di sé per aggiudicarsi la vittoria di questa tappa valdostana della Cross Country Ski World Cup a Cogne.

coppa del mondo di sci nordico Cogne
Coppa Europa (Credit Paolo Rey)

Con la neve fresca caduta nei giorni scorsi, anche il paese si è vestito a festa presentandosi come una degna località per ospitare uno degli appuntamenti più attesi dell’anno, organizzato fra l’altro come evento sostenibile.
Approfittando di una piccola sosta nel mio paese natale, accolta dai manifesti che rivestono il viale, decido di sfoderare i miei sci e provare la pista della Ski World Cup, che ospiterà i più importanti atleti del mondo. Certo, la mia tuta è vecchiotta, i miei sci non sono fiammanti come quelli di Pellegrino e il mio fiato non va di pari passo col mio spirito atletico, ma che importa, lo sci è per tutti. Un clic ed i miei sci sono attaccati ai miei piedi, pochi passi ed entro nello stadio del fondo pieno di colori. La pista è ampia ed impervia ma con calma inizio a scivolare lasciandomi trasportare lungo le discese e arrancando sulle salite.

Cogne-pista-Worldcup-02Ad un tratto il mio sguardo si posa sul ponte che ospita le tribune, chiudo gli occhi e mi sembra di sentire il tifo che proviene dagli spalti e il rumore degli sci che si sussegue. E’ un attimo e mi trovo catapultata in mezzo ad una gara di Coppa del Mondo. Mi lancio lungo la discesa del ponte e con tutto il fiato che ho finisco il mio percorso fino a che la stanchezza non si fa sentire. Stacco gli sci e mi volto, gli spalti sono vuoti e soffia il vento.

Cogne-pista-Worldcup-03
Cogne-pista-Worldcup-03

Nessuna gara e nessun rivale da inseguire. Torno a casa consapevole di quanto sarà bello il mio paese il 16 e il 17 febbraio, con le gare della Ski World Cup. Riposo gli sci e mi godo le sensazioni vissute in pista:  per un momento ho provato ad immaginare cosa si prova ad affrontare una gara di Coppa del Mondo, perché a Cogne ci si può sentire atleti per un giorno.

Coppa del Mondo di sci nordico a Cogne
Coppa del Mondo di sci nordico a Cogne

Pubblicato da Valentina

Valentina

Valentina, ricercatrice universitaria. Girando per il mondo ha sempre portato nel cuore la Perla dove è nata: Cogne, facendone conoscere le sue bellezze. Ama la montagna e tutte le piacevoli sensazioni che sa regalare a chi la vive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *