Arosa Bearland 1

Arosa – La Terra degli Orsi

Arosa, splendida Perla delle Alpi del Cantone dei Grigioni in Svizzera. Qui da un po’ di tempo sono iniziati i lavori per un progetto ambizioso, che unisce mobilità sostenibile, rispetto per il territorio e salvaguardia degli animali. La Terra degli Orsi di Arosa – Arosa Bearland di cui Alpine Pearls è partner insieme all’associazione Four Paws, aprirà le porte ai visitatori durante l’estate. Abbiamo incontrato Pascal Jenny, direttore del consorzio turistico di Arosa e di Arosa Bearland, e gli abbiamo chiesto come si sviluppa il progetto e cosa possiamo aspettarci. Seguiamo insieme la sua storia.

Arosa Bärenland 2

Il progetto Arosa Bearland

Mr. Jenny, ci racconti dell’Arosa Bärenland project. Come si struttura?

Pascal Jenny –  La Fondazione Arosa Bären guida il progetto. I membri della Fondazione sono importanti società di Arosa: il Comune, la società di funivie, l’associazione Arosa Turismo e l’organizzazione partner Four Paws. Una grande area di 3ha è la nuova casa degli orsi, che provengono da situazioni di prigionia e sofferenza. Abbiamo istituito un rifugio per il riposo invernale sulla cui sommità c’è una grande piattaforma per visitatori, quasi come un palcoscenico.

Come è nata l’idea di realizzare un santuario per gli orsi?

P.J. – 8 anni fa ho avuto l’idea quando ho saputo che al parco degli orsi di Berna non avevano spazio per una coppia di esemplari giovani. Alla fine i due orsi di Berna hanno trovato un’altra casa, ma l’idea mi è rimasta in testa, e si è concretizzata con l’associazione Four Paws. Hanno letto dell’idea e hanno chiesto se potevano unirsi a noi.

 

Arosa Bearland 4
Austria, Arbesbach | 2011 07 | Bear Liese (deceased) and Tom at BEAR SANCTUARY Arbesbach.

L’apertura al pubblico

Sul sito web del turismo di Arosa si afferma che dall’estate 2018 il progetto sarà attivo e sarà possibile vedere gli orsi dalla piattaforma. È prevista una cerimonia di apertura pubblica?

P.J. – Sì. All’inizio di agosto (a condizione che la neve sia sparita per allora…) avremo un’apertura di 3 giorni. Il venerdì con tutti i donatori, gli sponsor, i partner e le figure istituzionali del Cantone, la comunità e la federazione. Il sabato con la gente del posto e la domenica aperta per tutti i visitatori e gli ospiti. Sarà una cerimonia d’apertura straordinaria. Al centro ci saranno gli orsi, la loro storia e la loro nuova casa, nella bellissima cornice di Arosa.

Qual è lo stato attuale dei lavori sul progetto?

P.J. – In marzo abbiamo avuto un incontro con le compagnie di costruzione. La seconda fase dei lavori dovrebbe iniziare presto. Ma abbiamo ancora molta neve. Il lavoro finale include la distribuzione della recinzione e la finitura della piattaforma. A luglio gli orsi dovrebbero essere finalmente trasportati nella loro nuova casa.

Arosa Bearland 3
Austria, Arbesbach | 2011 07 | Bear Liese at BEAR SANCTUARY Arbesbach.

Mobilità dolce e turismo consapevole

L’impegno per il progetto Terra degli Orsi comprende anche politiche di mobilità dolce in collaborazione con il consorzio Alpine Pearls. Quali sono le soluzioni di mobilità sostenibile che avete pianificato?

P.J. – Vogliamo far arrivare tutti i visitatori con i treni delle Ferrovie Svizzere (SBB) a Coira, da Coira con un nuovo “Bear Wagon” della Ferrovia Retica ad Arosa. Poi per il tratto dalla stazione di Arosa fino alla Terra degli Orsi con la cabinovia. Così non ci sarà bisogno di automobili, e le attività ad Arosa saranno fatte con funivia, autobus pubblico o a piedi. Nello sviluppo del progetto sono stati coinvolti anche gli operatori e la popolazione. Proprio grazie ad Alpine Pearls e al progetto Mobility Camp Alps si sono svolti recentemente due workshop ad Arosa per sviluppare il nostro progetto all’insegna della sostenibilità:
Idee per uno sviluppo sostenibile del progetto Arosa – Terra degli Orsi
Terra degli Orsi: dalle idee alla realtà

Turismo rispettoso e grande rispetto per lo stato di salute degli animali. Da dove vengono gli orsi?

P.J. – Gli orsi provengono da tutta Europa. In molti paesi, infatti, gli orsi da circo o quelli che vengono macellati per il consumo di carne sono ancora orribili realtà. Non può essere così. L’associazione Four Paws sta lavorando proprio per migliorare questa situazione.

Arosa Bärenland 3

L’associazione Four Paws

Parlaci della partnership con l’associazione Four Paws.

P.J. – Four Paws è responsabile di tutto quanto riguarda gli animali. C’è uno scambio profondo tra tutti i diversi Bearlands – Santuari degli Orsi n.d.t. –  di Four Paws nel mondo. Arosa è responsabile dello staging, del servizio, dell’informazione e della comunicazione. Fino a questo momento è stato fatto un ottimo lavoro mano nella mano, con chiare responsabilità e divisione dei compiti.  

Come vedi il progetto da qui a 5 anni?

P.J. – Credo che la Terra degli Orsi di Arosa sarà un faro del turismo svizzero. Nessuno finora ha avuto il coraggio di combinare benessere degli animali e turismo in una regione che si sta sviluppando al 100% sul turismo. Penso che l’Arosa Bearland raddoppierà il numero di ospiti nella stagione estiva. In 5 anni penso che lavoreremo per aumentare l’area della zona di Arosa, perché sarà sicuramente un successo per il benessere degli animali e il turismo.

 

Arosa Bearland 2

Pubblicato da Gian Paolo

Gian Paolo

GianPaolo è giornalista pubblicista e specialista di comunicazione digitale. Ama viaggiare, fare lunghe passeggiate in montagna e suonare. Quando non è chiuso in sala prove o in redazione, adora passare il tempo libero con sua moglie e la sua cagnolina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *