Moso in Passiria: un mondo verde di magnifiche malghe

Avete mai provato a trascorrere qualche giorno di vacanza in Alta Val Passiria, nella perla Moso? Ebbene, se siete amanti delle lunghe camminate in mezzo alla natura, di sentieri facili e panoramici e di bucoliche malghe ove gustare ottimi piatti tipici, ecco: questo è il luogo che fa per voi!

Moso si trova lungo la strada che, da Merano, sale verso il Passo del Rombo (il terzo più alto d’Italia, dopo lo Stelvio e il Gavia) e vanta tantissime piccole pittoresche frazioni. Da quasi tutte partono splendide escursioni che permettono di raggiungere altrettanti incredibili e pittoreschi ristori. 

In più, non serve praticamente utilizzare l’automobile: ci si muove benissimo infatti coi mezzi pubblici, capillari e sempre puntuali. Non per niente Moso ha fatto della mobilità uno dei suoi cavalli di battaglia e l’appartaneneza al network di Alpine Pearls ne è l’esempio lampante!

Faltmar Alm

Faltmaralm
Faltmaralm, ideale per una breve ma remunerativa passeggiata

Salendo da Moso nella stupenda Pferlderer Tal, quasi ormai giunti a Plan incontreremo il ristoro Bergkristall. In circa 35 minuti di facile cammino, già raggiungeremo Faltmar Alm (m. 1682), immersa in un paesaggio incredibile.

La Faltmartal sale infatti, dopo la nostra malga, verso le alte cime del Gruppo di Tessa, dove osano solo i trekker esperti. Ma dove la voglia di selvaggia natura sarà certamente soddisfatta!

Lazinser Hof e Lazinser Alm

Lazinser hof
Lazinser Hof, la malga più bella della Val Passiria

Raggiunto il piccolo paesino di Plan (dove, ricordiamo, non ci si può spostare in macchina: la si lascia nell’ampio parcheggio al di fuori dell’abitato) si inizia a camminare sulla larga forestale tranquilla, guadagnando dapprima Lazinser Hof (m. 1772) e poi Lazinser Alm (m. 1860).

Distanti circa 30 minuti l’una dall’altra, si trovano lungo il sentiero più panoramico, conosciuto e facile dell’Alta Val Passiria. Ed anche quello sicuramente imperdibile: non si può infatti soggiornare a Moso e non venire a vedere queste due splendide perle, il cui incanto lascia senza parole.

Faltschnal Alm

Faltnaschalm
Faltnasch Alm, un balcone panoramico sulla Pfelderer Tal

Sempre partendo da Plan e calcando, per un pezzetto, la stessa via che conduce a Lazinser Alm e Lazinser Hof, si giunge presto ad un bivio, dove bisogna salire a sinistra.

In un’oretta abbondante si superano i circa 200 metri di dislivello per giungere a Faltschnal Alm (m. 1871), stupendo balcone panoramico sulla Pfelderer Tal. Da qui poi, lungo il sentiero panoramico, si potrebbe pervenire al Grunboden Hutte (m. 2000) per poi rientrare a Plan su facile forestale.

Ulfaser Alm

Ulfaser Alm
Ulfaser Alm, un’escursione facile facile adatta anche ai passeggini

Si parte dal piccolo paesino di Ulfas e, camminando per scarsi 40 minuti, si giunge alla pittoresca Ulfaser Alm (m. 1601), ai piedi del Sattel (m. 2143). Da qui, volendo, si potrebbe anche percorrere uno dei caratteristici Waalweg (sentieri acquali o “delle rogge“) che conduce sino al Waalerhutte.

Untere Gostalm

Untere Gostalm
Untere Gostalm, silenziosa tra verdissimi prati

Salendo verso il Passo del Rombo e superato il paesino di Corvara, noteremo un piccolo parcheggio sulla sinistra. Da qui iniziamo la nostra bella e facile passeggiata che, in un’ora scarsa, conduce al bucolico alpeggio di Untere Gostalm (m. 1854).

Assolutamente meravigliosa, la malga si trova in una valle silenziosa e affascinante, ideale meta di un’escursione poco impegnativa ma dal grande impatto paesaggistico.

Obere Gostalm

Obere Gostalm
Obere Gostalm, punto d’appoggio per la salita a Monteneve

Dopo un paio di chilometri dal parcheggio di Untere Gostalm, un’altra area sosta ci attende per lasciare che le nostre gambe ci accompagnino verso un nuovo magnifico ristoro.

Con 300 metri di dislivello e un’oretta e mezza circa di marcia, raggiungeremo Obere Gostalm (m. 1990) con panorama magnifico sulla valle che conduce alla sommità del Passo del Rombo. E tappa per chi decide di arrivare anche alle miniere di Monteneve!

Timmelsalm

timmelsalm
Timmelsalm e il suo splendido pianoro

Si continua ancora verso il Passo del Rombo e si giunge al Timmelsbrucke, dove la carreggiata passa sopra un ponte compiendo una curva a gomito. Ecco il nostro punto di partenza per una nuova entusiasmante escursione!

In un’oretta abbondante si superano circa 220 metri di dislivello per guadagnare Timmelsalm (m. 1973), magnifica malga situata in uno stupendo pianoro con tanti animali al pascolo. Ideale base di partenza poi per salire al Lago Nero (m. 2505), meta gettonata dai trekker esperti.

Seeber Alm

Seeber Alm
Sosta super appetitosa a Seeber Alm

Salendo verso il Passo del Rombo, prima dei caratteristici tornanti che conducono in cima al valico, si nota una stradina che, sulla sinistra, si stacca e scende verso un parcheggio. Da qui cammina in discesa per circa mezz’oretta sino a raggiungere la bucolica Seeber Alm (m. 1842), con panorama grandioso verso le cime del Gruppo di Tessa. Uno spettacolo per occhi e cuore!

Oberglanegg Am

Oberglanegg Alm
Oberglanegg Alm, il fascino delle malghe di una volta

Continuando verso il Passo del Rombo e saliti alcuni tornanti, non potremo non notare un’altra area sosta. Ed è quella di Oberglanegg Alm (m. 2062), stupenda maga raggiungibile in appena 15 minuti di cammino.

Da qui però si può partire per guadagnare lo stupendo Seeber See, delizioso laghetto in cui si specchiano le imponenti cime del Gruppo di Tessa, che dominano la Val Passiria e la rendono così spettacolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *